Home
Videos uploaded by user “Rete8VGA”
E' L'APOCALYPSE DI GIACOBAZZI CHE DIVENTA PAPA'
 
02:39
Con gioia e commozione venerdì sera Giuseppe Giacobazzi ha annunciato dal palco del Palazzo dei Congressi di Bellaria: "Lunedì diventerò papà". Fra applausi e tante risate si è chiusa così l'ennesima serata di successo del ravennate Andrea Sasdelli, in arte Giuseppe Giacobazzi. Continua con numeri da record il tour dello spettacolo "Apocalypse": due ore di pura ironia dove il comico mostra e svela come è cambiato l'uomo nei suoi primi 50 anni di vita. "Girerò ancora fino a maggio. Poi dopo farò un piccolo periodo di riposo - racconta Giuseppe Giacobazzi - Questo spettacolo dovrebbe definitivamente morire quest'estate". Dopo 2 anni di spettacoli, il tour conta 100 repliche in tutta Italia e più di 80 mila persone al seguito. Giacobazzi non dimentica però le proprie origini e svela che esibirsi nella propria terra è sempre una sensazione unica. "E'una prova più brigosa, come diciamo noi, rispetto alle altre perché qui ho le mie origini. Mi hanno visto tante volte per così tanti anni mi conoscono e potrebbero rivoltarmi come un calzino" - ironizza il comico - "E' quindi sempre un cercare di dare qualcosa in più, nuove motivazioni, per continuare a seguirmi" Il consiglio poi per chi volesse seguire le sue orme e diventare un comico è quello di divertirsi. "Adesso i periodi sono cambiati. Io ricordo quando abbiamo iniziato noi, quelli della mia generazione" - continua Giuseppe Giacobazzi - "C'erano tante piazze, feste, sagre, locali che facevano spettacoli c'erano tante occasioni per provare a fare il comico. Adesso ci sono i laboratori di comicità che sono nati in tutta Italia. Le esperienze ormai si fanno così. Io ritengo che l'unico consiglio che posso dare è divertitevi. Se il comico smette di divertirsi sul palco è ora di smettere di fare il comico". Dopo il successo dei due tour "Una vita da PavUra" e "Apocalypse", l'artista per il 2014 sogna un terzo tour di successo. Tenere alte le aspettative e le priorità del prossimo spettacolo, per replicare i numeri da record, ma soprattutto divertirsi e far divertire come solo Giacobazzi sa fare. Ancora due mesi per poter vedere Apocalypse lo spettacolo dove i veri Maya della storia sono i tempi che cambiano!
Views: 10471 Rete8VGA
TRUFFA DELL'IPHONE
 
01:55
Acquistavano IPhone con carte di credito clonate e documenti falsi. Tre napoletani arrestati mercoledì mattina dai carabinieri di Rimini. Carlo Simeoli, 45 anni, Gennaro Laino di 41 e Vincento Esposito di 23 si trovano chiusi nel carcere di Rimini. Secondo i miliatri dell'arma i tre giravano per l'Italia compiendo furti in vari centri commerciali. Quando sono stati arrestati nei due giorni precedenti avevano già sottoscritto contratti con documenti falsi, per otto cellulari, acquistando così Iphone ed Ipad tra Roma, Imola e Rimini. I tre presentandosi in un centro di telefonia e presentandosi unendo una carta d'identità falsa, un codice fiscale falsificato e carta di credito clonata, si facevano attivare un contatto che prevedeva la consegna del cellulare Apple. Poi buttavano via la scheda telefonica e rivendevano il cellulare per la metà del prezzo di mercato corrente. Mercoledì mattina però un commesso in un centro di telefonia delle befane di Rimini ha chiamato i carabinieri ricordando che nelle settimane precedenti le stesse persone avevano cercato di attivare un contratto che non era andato a buon fine. Intrevista al Tenente Domenico Montalto, comando dei carabinieri di Rimini: "Il ragazzo ci ha chiamato, abbiamo seguito i tre nel centro commerciale fino a quando non hanno attivato un altro contratto presso un altro gestore, ed in quel momento li abbiamo bloccati, maldestramente hanno cercato di disfarsi di alcuni documenti falsi, che abbiamo subito sequestrati, e dopo di che siamo subito andati ad eseguire la perquisizione della loro auto, dove abbiamo trovato una pochette con dentro altre 4 carte d'identità contraffatte, 4 codici fiscali e 4 carte di credito clonate. Successivamente presso l'albergo dove dimoravano abbiamo trovato 2 mila euro in contanti ed altri 7 IPhone ed un IPad."
Views: 8070 Rete8VGA
ADDIO A BIG JIMMY
 
01:27
E’ morto questa mattina a 48 anni, molto probabilmente per un' aneurisma cerebrale, Girolamo Di Stolfo, ma conosciuto come Big Jimmy, il buttafuori della tv reso famoso da trasmissioni come il Grande Fratello e Avanti un altro. La notizia ha fatto immediatamente il giro di internet rimbalzata da un sito ad un altro e in queste ore sono in tanti, tra gli artisti e i concorrenti dei programmi tv, a ricordarlo. Nato ad Ischitella in provincia di Foggia , Big Jimmi aveva frequentato la Riviera romagnola sia come pugile, allenandosi nella palestra del 'Romeo Neri' sotto la guida di Elio Ghelfi per poi, grazie alla sua prestanza fisica, diventare uno dei volti noti della notte romagnola lavorando come buttafuori in varie discoteche della zona. Tra le pellicole girate, Fantozzi - Il ritorno (1996) interpreta l'uomo delle consegne col motorino; Caraibi (1998); Così è la vita (1998) interpreta Crapanzano; Fantozzi 2000 - La clonazione (1999); Villa Ada (1999); L'uomo della fortuna (2000); La repubblica di San Gennaro (2003) interpreta Totore; Ricordati di me (2003) interpreta Genio di Alì Babà e Benvenuto Presidente! (2013) E' comparso anche nel programma di Paolo Bonolis Avanti un altro! in cui è stato protagonista in alcuni sketch comici con il conduttore. Nella puntata del 6 gennaio 2013 in cui erano protagonisti i bambini (la cui vincita andava ai bambini di una scuola elementare dell'Emilia colpita dal terremoto) era travestito dall'orco verde Shrek. Fu pugile, peso supermassimo, l'unico ad aver mai messo ko Alessandro Zuliani. Fu avversario di Paolo Vidoz, perdendo.“
Views: 69802 Rete8VGA
LETTERA ANONIMA SUL COCORICO'
 
02:08
E adesso c'è anche una lettera anonima in cui vengono svelate le malefatte che avverrebbero sotto la piramide. Non c'è davvero pace per il Cocoricò, la discoteca riccionese al centro di una duplice inchiesta della Procura di Rimini che sta indagando sulla morte di Lamberto Lucaccioni, il 16enne di Città di Castello deceduto dopo aver assunto dosi massicce di Mdma, e sul 17enne comasco che ha rischiato di dover subìre il trapianto di fegato in seguito all'assunzione dello stesso stupefacente proprio al Cocoricò. Una lettera anonima, sulla quale si sta concentrando l'attenzione degli inquirenti, è giunta in Procura. E conterrebbe la minuziosa descrizione di una serata nella discoteca riccionese dove, tra migliaia di persone che supererebbero di gran lunga la capacità ricettiva del locale, la musica continua a suonare dopo gli orari consentiti, gli alcolici verrebbero serviti anche dopo le 3 a ragazzini minorenni già ubriachi e sotto l'effetto di sostanze stupefacenti acquistate pure all'interno della discoteca. Ma è solo una delle situazioni su cui si sta lavorando in questi giorni. Su ordine del Questore di Rimini, Maurizio Improta, il personale della polizia di Stato ha identificato il 17enne comasco protagonista di una serata da 'sballo' al Cocoricò. Il ragazzino, da quanto emerso, la sera dell'11 luglio era andato in discoteca al Cocoricò di Riccione dove aveva acquistato 0,30 grammi di Mdma per 20 euro da un pusher napoletano all'interno del locale. Dopo alcuni giorni, il minorenne aveva iniziato a sentirsi male ed è stato ricoverato in ospedale a Bergamo per una gravissima intossicazione del fegato che poteva costargli un trapianto. Dopo essere stato identificato, nei prossimi giorni gli inquirenti ascolteranno la sua storia e i suoi genitori, che l'hanno divulgata attraverso la Fondazione Ema-Pesciolino Rosso. Resta poi l'indagine per la morte di Lamberto Lucaccioni: giovedì gli inquirenti interrogheranno il 19enne di Citta di Castello, indagato dalla Procura di Rimini per spaccio e morte conseguente ad altro reato, che ha venduto la dose di Mdma al 16enne. Il ragazzo è considerato dagli investigatori il presunto pusher del minorenne e, al momento, è sottoposto all'obbligo di dimora a casa nelle ore serali e notturne.
Views: 3309 Rete8VGA
DOTT. PASOTTI SULLE PUNTURE D'APE
 
02:03
Il dott. Sergio Pasotti ci mette in guardia dalle fastidiose (e spesso pericolose) punture d'ape, che possono anche risultare fatali in caso di allergia.
Views: 2053 Rete8VGA
EMORROIDI, QUANDO RICORRERE ALLA CHIRURGIA
 
02:16
Consigli su come comportarsi in caso di emorroidi dal dottore Stefano canuti, colonproctologo. Questi rigonfiamenti naturali, che possediamo sin dalla nascita, possono infatti gonfiarsi, scendere e prolassarsi, entrando quindi nella patologia Emorroidiaria, che crea disturbi noti, magari passeggeri, che possono diventare costanti e portare alla necessità di un intervento chirurgico. I sintomi sono il prolasso, ossia la discesa, ma poi pian piano risale, o peggiora, senza risalire. Sono quindi frequenti sanguinamento, prurito, ed il dolore....
Views: 20083 Rete8VGA
10 ANNI DALLA MORTE DI MARCO PANTANI
 
02:00
Dieci anni col cuore in gola e un'amarezza che non si dissolve. Che fatica a metabolizzare. Da quel 14 febbraio 2004, giorno in cui Marco Pantani venne ritrovato privo di vita in una stanza del residence "Le Rose" di Rimini. Era la notte di San Valentino. A stroncarlo tecnicamente fu un edema polmonare e cerebrale, per le ricostruzioni ufficiali dovute alla cocaina. Nella stanza furono trovati anche farmaci pesanti anti-depressivi. La famiglia ha invece sempre sostenuto la tesi dell'omicidio. Una vicenda che qualcuno verrebbe riscrivere. "Mio figlio non è mai stato trovato dopato, è stato squalificato per ematocrito alto" le parole di mamma Tonina Pantani alla presentazione del documentario di Jemaes Erskine. "Sia i tifosi che l'opinione pubblica - ha aggiunto Tonina Pantani - ci sono stati molto vicini. La gente non è stupida e col tempo capisce cos'è successo. Noi non abbiamo le prove per dire che Marco sia stato vittima di un sistema, ma posso dirvi che mio figlio era anche contro le semplici medicine. Quando non stava bene diceva che il male passava da solo". Dopo l'anno di massimo splendore, il 1998, quando vinse sia il Giro d'Italia che il Tour de France, l'inizio della caduta di Marco Pantano fu il 5 giugno 1999 a Madonna di Campiglio, quando al controllo dell'ematocrito, che risultò eccessivo, lo costrinse a salutare il Giro. Buttandolo in un altro giro: quello degli avvocati, dei giudici, delle accuse di doping ma anche la droga e il tunnel della depressione dovuto ad un carico troppo alto per le spalle emotivamente fragili del "Pirata". Trovato poi senza vita in quella stanza d'albergo sul lungomare di Rimini il 14 febbraio 2004. Dieci anni senza Marco e col groppo in gola per quel ragazzo strappato troppo presto all'affetto dei suoi cari.
Views: 2384 Rete8VGA
coltivazione pioppi
 
04:52
la coltivazione dei pioppi (colture energetiche) è alla portata di tutti. Ai microfoni di Green Report ing. Pari ricercatore CRA
Views: 5809 Rete8VGA
BATTISTI CREMATO MA NON TORNERA' PIU' ALLE "CELLE"
 
01:36
Moriva 15 anni fa il celebre cantautore italiano Lucio Battisti. Le spoglie, partite da Poggio Bustone nella mattinata di venerdì scorso sono giunte al cimitero di Rimini nel pomeriggio dello stesso giorno. Il viaggio di battisti non è però terminato. La salma verrà cremata a San Benedetto del Tronto nei prossimi giorni, successivamente verrà reso noto dai familiari se riposerà definitivamente a Rimini, a Roma o a casa appunto dei suoi familiari.
Views: 1112 Rete8VGA
Città in festa per l'Inaugurazione  del Galli
 
03:38
il Teatro 'Amintore Galli' di Rimini torna ad alzare il suo sipario dopo 75 anni. Una serata emozionante per il pubblico in sala e per la piazza gremita in attesa della Cenerentola di Rossini. la comunità torna in possesso di quello che può essere considerato lo spazio per eccellenza di fruizione di arte, musica, spettacolo e destinato a diventare il centro nevralgico e sempre attivo di produzione culturale della città.
Views: 1624 Rete8VGA
BIAGINI BOXE
 
02:11
Venerdì 8 giugno Gran Galà di Boxe all'Agriturismo Poggio Duca di San Leo con atleti quali Matteo Rossi e Milena Tronto.
Views: 955 Rete8VGA
La prima volta a Riccione del Triathlon Targato Challenge
 
08:19
Si è chiusa con la straordinaria vittoria di Giulio Molinari - con il podio completato dall’austriaco Thomas Steger e dal tedesco Frederic Funk - la prima edizione di Challenge Riccione, la gara internazionale di triathlon che ha portato nella Perla Verde 1.650 atleti provenienti da 28 Paesi nel mondo tra cui Brasile e Stati Uniti, un evento di sport e spettacolo che ha attraversato la città e raggiunto la collina per una sfida che prevedeva 1,9 km per il nuoto, 90 km per la frazione ciclistica e 21,1 per quella podistica. Un ottimo riscontro da parte dei partecipanti e del grande apprezzamento per la logistica, di una Riccione che riconferma così la propria splendida inclinazione allo sport e al turismo
Views: 501 Rete8VGA
GRANDE FESTA PER GLI 80 ANNI DI RAOUL CASADEI
 
02:00
Il Re del Liscio ha scelto Santarcangelo di Romagna per festeggiare i suoi 80 anni. Sul palco, in una piazza Ganganelli strapiena. Una serata di Ferragosto diversa per Raoul Casadei ma piacevole. Che ha richiamato tantissimi romagnoli ma anche molti turisti entusiasti di partecipare alla festa. Giovani e meno giovani, tante famiglie. Una piazza gremita ha tributato lunghi applausi al Re del Liscio.
Views: 1171 Rete8VGA
LA MUSICA DI EDGARDO GELLI
 
02:13
Views: 903 Rete8VGA
SAGRA PATATA A MONTESCUDO
 
01:51
Grande successo per la 43 ma Sagra della Patata e Festa degli gnocchi a Montescudo. Più di 5000 presenze solo il sabato 8 agosto per la Fiera dei prodotti agricoli e artigianali del comune di Montescudo.
Views: 453 Rete8VGA
FABIO SAVI CHIEDE SCONTO, ZECCHI: RESTI IN CARCERE
 
01:08
Manca poco più di un mese alla commemorazioni delle vittime della A1 bianca, la banda che seminò il terrore tra il 1987 e il 1994 tra Bologna, la Romagna e le Marche uccidendo 24 persone e ferendone oltre 100.
Views: 43148 Rete8VGA
La creazione del giardino
 
17:46
Views: 72574 Rete8VGA
IN MANETTE FINISCE IL LADRO DEI GRATTA E VINCI
 
01:32
Aveva rubato in una tabaccheria di Rimini Gratta & Vinci per un valore di 7000 Euro ma i premi riscossi lo hanno incastrato. Si tratta di un 30enne moldavo che viveva in una cabina dell'Enel in disuso lungo la ferrovia. "Il ladro dei Gratta & Vinci" com'era stato subito ribattezzato. L'uomo è stato arrestato per ricettazione dagli agenti della aquadra mobile di Corso d'Augusto e trovato anche in possesso di 933 tagliandi vincenti. Il 24 Novembre scorso lo straniero, residente in Romania, era riuscito ad entrare nella tabaccheria L'angolo della fortuna in via Tripoli, attraverso un buco nella parete del locale confinante ed asportare 2800 Euro in contanti e Gratta & Vinci per un valore di 7000 Euro, molti dei quali già ritirati dall'esercente dopo aver versato i premi ai veri vincitori. Il moldavo aveva escogitato un trucco dall'effetto immediato, infallibile per le sue tasche. Entrava in tabaccheria coi i biglietti vincenti rubati, chiedeva un Gratta & Vinci e approfittando della distrazione dei gestori tirava fuori dalla tasca il biglietto già grattato. Difficile al momento stabilire quanti esercizi abbia derubato ma potrebbero essere diversi in città. La Polizia di Rimini è risalita al 30enne proprio grazie alle riscossioni segnalate al Monopolio di Stato. Ieri mattina gli agenti di Corso d'Augusto hanno perquisito l'alloggio nel quale si rifugiava, una cabina dell'Enel in disuso lungo la ferrovia in via Bagatti, angolo con via Spinelli a San Giuliano. E occultati c'erano ancora 933 Gratta & Vinci già grattati e guarda caso tutti vincenti. Il moldavo è stato così arrestato, dovrà rispondere del reato di ricettazione.
Views: 12414 Rete8VGA
CARMINE FARACO A SCRIVIRIMINI 19.07.2013
 
11:46
Carmine Faraco ieri sera nella suggestiva piazza della Marina di Rimini ha divertito il pubblico con le sue strepitose gag. Sul palco e salita l'allegria e la musica degli anni 70/80/90 che ha regalato al pubblico indimenticabili momenti di svago e allegria.
Views: 13038 Rete8VGA
Presentazione del libro ricettario Metà di Ugo Patierno
 
07:56
Sabato 22 settembre, a San Mauro Pascoli presso Villa Torlonia si è tenuto l’incontro “Conferenza sull’obesità patologica: una malattia da cui si può guarire” Organizzata dallo chef Ugo Patierno, la conferenza è stata una buona occasione per affrontare il tema obesità sotto diversi aspetti (chirurgico, endocrinologico, psicologico etc.) e anche anche per presentare il ricettario “Metà”, nel quale oltre a raccogliere ricette gustose e sane, il cuoco ha racchiuso la sua testimonianza di professionista della cucina e del cibo guarito dall’obesità.
Views: 423 Rete8VGA
SFRUTTAMENTO DELLA PROSTITUZIONE, 3 ARRESTATI
 
01:36
Pugno d'uro dei militari dell'arma nella lotta ormai senza quartieri alla prostituzione. I carabinieri di Riccione unitamente ai colleghi di Ravenna, nell'ambito dell'operazione "Squillor", hanno fatto scattare alle prime luci dell'alba le manette al polsi di tre persone, Eugen e Monalisa Dragomir, romeni di 25 e 26 anni e dell'albanese Eraldo Berberi, 24enne arrestato nella città bizantina, ritenuti a capo di un gruppo criminale dedito alle estersioni, favoreggiamento e sfruttamento di giovani ragazze. Si tratta di un sodalizio ben affiatato. Fenomeno quello della prostituzione in strada che anche nella Perla Verde, come peraltro nel resto della riviera, è più che mai radicato nel periodo estivo.
Views: 1389 Rete8VGA
PATENTI FALSE DALLA BULGARIA: 10 INDAGATI
 
01:46
Sono 10 le persone indagate, tutte provenienti dalla Bulgaria, 24 le patenti sequestrate: questi i dati dell'operazione chiamata in codice "Bulgaria" portata a termine della polizia Stradale di Rimini che ha scoperto un maxi-giro di documenti di guida contraffatti. Nel mirino degli inquirenti sono finite anche due agenzie riminesi di pratiche auto attraverso le quali venivano inviati alla motorizzazione i documenti necessari per falsificare le patenti. Il gruppo, tra cui anche due donne, si serviva di una debolezza dell'apparato burocratico per la conversione dei documenti di guida stranieri in patenti italiane. In particolare, chi desiderava ottenere il documento di guida per i mezzi pesanti, si rivolgeva ad alcuni falsari bulgari in grado di stampare patenti di quella Nazione Una volta arrivati in Italia, i documenti di guida venivano girati alla Motorizzazione la quale, non sospettando che si trattasse di falsi, provvedeva ad emettere un tagliando da applicare alla patente con un numero "virtuale" che corrispondeva alla banca dati italiana.“ Una volta ottenuto, l'intestatario ne denunciava lo smarrimento per ottenere, grazie al numero "virtuale", il duplicato con una patente italiana vera e con tutti i permessi di guida necessari per mettersi al volante dei mezzi pesanti. Oltre a questo, i truffatori riuscivano ad ottenere anche la Carta di Qualificazione del Coducente che lo abilitava alla guida professionale. Grazie a questo stratagemma, nel corso delle indagini il personale della Stradale si è imbattuto in due romeni che, proprio con le patenti false, avevano ottenuto un lavoro di autista. A insospettire gli inquirenti, è stato l'elevato numero di richieste di conversione di patenti straniere presentate nelle varie Motorizzazioni e, in particolare, nella provincia di Forlì-Cesena. Diverse le perquisizioni della polizia nelle varie sedi della Motorizzazione in particolare, a Rimini, Ravenna e Siena. dove Gli inquirenti hanno trovato una quantità di documenti definiti interessanti per il proseguo delle indagini.
Views: 1913 Rete8VGA
Le Rose Coltivazione e cure
 
25:27
Views: 1059 Rete8VGA
EDUCARE&PREVENIRE16
 
02:23
Views: 262 Rete8VGA
CASO PANTANI,MAMMA TONINA: SOSPETTI SU TRE PERSONE
 
01:28
"So chi ha ucciso Marco, ho sospetti su almeno tre persone". Mamma Tonina Pantani non abbassa la guardia sulla morte del figlio. E dopo aver contribuito a far ripartire le indagini ora vuole che si faccia piena luce su quanto accaduto la notte di San Valentino del 2004 fa in una stanza del residence Le Rose di Rimini. Una vicenda ancora per molti versi avvolta nel mistero. La madre del "Pirata" dice di avere sospetii su tre persone. E lo fa approfittando dell'ospitalit° di "Domenica Live" il èrpgramma di Canale 5 condotto da Barbara D'Urso. Una lunga intervista, a tratti percorsa da una comprensibile emozione, per illustrare il suo punto di vista. Per ribadire che il figlio non è morto ma è stato ucciso. "Mi sono fatta un'idea, sospetto tre persone. Alla fine vediamo se ho indovinato", dice Tonina Belletti, senza aggiungere ulteriori dettagli anche per il monito del suo avvocato Antonio De Rensis di non svelare dettagli investigativi che ono al vaglio degli inquirenti. In che modo quindi sarebbe stato ucciso Marco? Da parte di assassini che gli avrebbero fatto bere una bottiglia contenente cocaina. Mamma Tonina, sulla vicenda riaperta di recente dalla Procura di Forlì, ha poi aggiunto, sempre durante la trasmissione tv, di aver parlato in carcere con Renato Vallanzasca, che le ripetuto e confermato la "dritta" di un compagno di cella, inserito nel giro delle scommesse clandestine, di scommetere contro la vittoria di Pantani nel 1999, poco prima che arrivasse lo stop a Madonna di Campiglio per sospetto di doping.
Views: 1244 Rete8VGA
LA SALMA DI BATTISTI LONTANO DA MOLTENO, RIPOSERA' ALLE CELLE?
 
01:39
Potrebbe essere davvero Rimini la città destinata ad ospitare nel suo cimitero alle celle le spoglie di Lucio Battisti. Venerdì la salma del indimendicato cantautore morto all' età di 55 anni che amava la riviera dove ha casa il figlio, verrà riesumata dal campo santo di Molteno per riposare altrove. Il prossimo 9 settembre ricorreranno i 15 anni dalla morte dell' artista. In vista dell'anniversario, la moglie Grazia Veronese ed il figlio Luca hanno deciso di traslare le spoglie.
Views: 2827 Rete8VGA
Telerimini Tg - MISS MAMMA 2012
 
01:18
Sono partite le selezione per il concorso di Miss Mamma 2012.
Views: 1963 Rete8VGA
biagini boxe
 
02:00
Views: 285 Rete8VGA
AEROPORTI, FORLI' GUARDA A BOLOGNA CHE "DECOLLA"
 
01:39
Confermato Rimini e bocciato Forlì ma sugli scali della Romagna resta alto il dibattito. E c'è sempre Bologna destinato a fare la parte del leone. Appena una settantina di chilometri tra il "Ridolfi" e il "Marconi" ma tra i due aeroporti la distanza sembra abissale. Se da un lato lo scalo forlivese annaspa dopo la seconda proroga del bando di privatizzazione a causa dell'assenza di offerte, quello di Bologna può permettersi il lusso di tenere i potenziali acquirenti sulle spine per scegliere il migliore. Decisione che verrà presa in base alle prospettive di sviluppo per la città e non solo sulla migliore offerta economica. E inevitabilmente tutto avrà un effetto a ricaduta sull'intero sistema aeroportuale dell'Emilia-Romagna. Bruno Filetti, presidente della Camera di Commercio di Bologma che detiene la maggioranza del "Marconi", traccia le linee future dello scalo felsineo e conferma "contatti ma non trattative". "Parlare di trattative è improprio - dice - Ci sono stati dei contatti e risalgono ad un anno fa . Dimostrano che non ho sottovalutato questa opportunità", mette in chiaro. Però, spiega Filetti, "queste non sono operazioni che si fanno dalla sera alla mattina: sappiamo di avere interesse anche da altre entità molto importanti, però da qui a decidere ne passa". Così se a Forlì si stanno moltiplicando gli sforzi perché almeno un acquirente si faccia avanti, senza di fatto porre alcuna condizione di sviluppo se non il ripiano dell'enorme deficit della società di gestione in liquidazione, molto diversa appare la prospettiva nella vicina Bologna dove l'aeroporto mantiene il pallino nelle proprie mani. E magari guarda con interesse anche a Rimini, dove il "Fellini" sdoganato pure dal ministero dei trasporti e inserito nella lista degli scali strategici, con il milione di passeggeri l'anno può rappresentare un importante punto di riferimento sulle rotte del turismo internazionale.
Views: 491 Rete8VGA
Gelato, dolci, pane e caffè, a Rimini torna Sigep
 
03:45
E´ partito il grande SIGEP, il salone mondiale del dolciario artigianale organizzato da Italian Exhibition Group. Alla fiera di Rimini, fino a mercoledì 24, sono attesi oltre 160.000 buyer provenienti da 180 Paesi. Una rassegna straordinaria che anticipa tendenze ed innovazioni delle 4 filiere: Gelateria, Pasticceria, Panificazione Artigianali e Caffè
Views: 1008 Rete8VGA
ASSEGNO PER GESSICA NOTARO
 
01:57
Una scarsissima prevenzione nel contrastare la follia umana che può portare alla tragedia come nel caso di tante donne uccise, l'ultima Noemi di 17 anni, oppure deturpate con l'acido come nel caso di Gessica Notaro. Ed è stata proprio lei, promotrice anche di una proposta al ministro della Giustizia Andrea Orlando, a dire che serve maggiore attenzione per capire sul nascere situazioni che possono diventare pericolose per la vita.
Views: 1541 Rete8VGA
STALKING CONDOMINIALE, 62ENNE CONDANNATO
 
02:01
Una recente sentenza della Cassazione ha esteso l'applicazione dell'art.612 bis del codice penale (Atti persecutori-stalking) anche a comportamenti persecutori nei confronti di coinquilini e condomini. E' nata quindi una nuova fattispecie, il cosiddetto "stalking condominiale". Per questo un 62enne riminese, residente in un condominio di Via Marte, è stato sottoposto ad una misura cautelare personale non detentiva, che gli impone il divieto di avvicinarsi alle abitazioni e ai luoghi abitualmente frequentati dalle persone che hanno formalizzato querela nei suoi confronti, oltre al divieto di comunicare con loro. La vicenda ha avuto inizio nel mese di agosto 2011. Il pensionato si è reso protagonista di comportamenti molesti e persecutori nei confronti degli altri condomini. Batteva continuamente oggetti sui muri e sui pavimenti, producendo rumori molesti che disturbavano il riposo dei vicini; li perseguitava con telefonate, oppure con insistenti citofonate; non sono mancate neppure minacce e aggressioni verbali. I più spaventati sono risultati i minorenni residenti nella palazzina: il 62enne li intimoriva, fissandoli con sguardi minacciosi. I piccoli coinquilini non riuscivano più a girare liberamente, senza la compagnia di un genitore. Dopo più di un anno, le vittime del pensionato molesto hanno fatto fronte comune, presentando la denuncia ai Carabinieri di Rimini.
Views: 336 Rete8VGA
ANTONELLO VENDITTI INTERVISTA
 
01:14
"Rimini e un capodanno pieno di neve, Lucio Dalla e tutti quelli che soffrono" con questo pensiero Antonello Venditti ha aperto il suo concerto in piazzale Fellini a Rimini. Il cantante romano ci ha messo proprio l'anima, in pieno tema Notte rosa 2013, e nelle sue due ore e mezze di concerto non ha risparmiato pensieri e ricordi per il suo pubblico presente. Il 64enne, cantautore, ha anche ricordato il suo legame con il regista riminese Federico Fellini. Omaggiato e salutato la moglie di Ivan Graziani. "Per me è normale venire qui -- sottolinea il cantante - è come ritornare agli anni 70 e 80. Era bellissimo poi perché questa terra ha dato sostegno ai cantautori. Ho anche raccontato alcuni episodi di quel periodo, come l'estate del 74: con De Gregori, Dalla, Zero, Baglioni, De Andrè e qualcun altro, qui abbiamo passato due mesi e anche più. Questo era per noi fare la nostra tournèe fare giro dei locali, partendo dall'Hotel, per poi ritornarvi e ricominciare a suonare. Queste cose sono quasi impossibili oggi, però riaffiorano. Questa idea dell'amicizia, dell'incontro e dell' ospitalità. Quindi ringrazio di essere ospite di Rimini".
Views: 2385 Rete8VGA
Francesco Di Castri ospite a Green Reports
 
23:20
Ospite della trasmissione il Presidente Sinteg( Servizi Immobiliari Integrati), l'unica società italiana che offre servizi di gestione immobiliare.Visto il grande interesse che ha suscitato la trasmissione dedicata alla figura del amministratore condominiale abbiamo cercato di approfondire il dibattito sulle opportunità e gli sbocchi di questa professione. L'Italia pur essendo uno dei paesi al mondo con il maggior numero di condomini è quello che, paradossalmente, ha gli amministratori meno preparati. La causa può facilmente identificarsi proprio in un limite normativo almeno prima della riforma, che di fatto, ha consentito a chiunque di poter fare l'amministratore condominiale peraltro basando la propria conoscenza su pochi articoli del Codice Civile. La recente riforma del condominio, ha imposto agli amministratori una formazione non più occasionale e discontinua ma più organica e sistematica. Con l'obiettivo di uscire dalla figura del amministratore di condominio old style ed entrare a pieno titolo nell'alta professionalizzazione manager immobiliare nasce a Rimini la Scuola di Gestione Immobiliare® che si pone l'obiettivo di rispondere a questa nuova esigenza con un'innovativo centro professionale dove poter imparare da operatori di primo piano nel settore dei servizi per gli Amministratori condominiali.
Views: 345 Rete8VGA
detersivi alla spina
 
03:40
comprare detersivi alla spina fà bene ai nostri portafogli e allo stesso tempo fà bene all'ambiente.
Views: 1023 Rete8VGA
SI INSEDIA IL NUOVO VESCOVO DIOCESI SAN MARINO E MONTEFELTRO
 
01:46
Ingresso nella Diocesi di San Marino-Montefeltro, domani, per il nuovo Vescovo, monsignor Andrea Turazzi, ex parroco della 'Sacra Famiglia' a Ferrara. L'ingresso avverrà alle 16.30 a Pennabilli, sede episcopale diocesana. Alla concelebrazione interverranno il Vescovo Metropolita di Ravenna, monsignor Lorenzo Ghizzoni; il Nunzio Apostolico, monsignor Adriano Bernardini; i Vescovi emeriti, monsignor Luigi Negri e monsignor Paolo Rabitti e il Vescovo di Rimini, monsignor Francesco Lambiasi. Oltre ai rappresentati delle istituzioni civili e militari del Riminese, del Pesarese e regionali, saliranno a Pennabilli in rappresentanza delle Repubblica di San Marino, tra gli altri, i Segretari di Stato Giancarlo Venturini, Marco Arzilli e Teodoro Lonfernini.
Views: 496 Rete8VGA
Pirate - il  quadriciclo elettrico ispirato alla mitiche dune buggy
 
17:29
Green Reports presenta in anteprima il nuovo mezzo elettrico sviluppato da TGS Race di Fermignano insieme all'università di Bologna. Un mezzo adatto sia in strada che su fuoristrada.
Views: 2057 Rete8VGA
IL CORPO DI MUCCIOLI SARA' SEPOLTO NEL CIMITERO RIMINESE
 
01:18
L'ultimo strappo si è consumato. Da oggi le strade di San Patrignano e dei Muccioli sono definitivamente divise, perché dopo i figli e la moglie anche Vincenzo se ne va dalla comunità per tossicodipendenti che lui stesso aveva fondato 35 anni fa. Se ne va perché è la sua famiglia a portarlo via. Per volere della vedova Maria Antonietta Cappelli, le spoglie del marito morto il 19 settembre del 1995 sono state rimosse a partire dalle 8.30 dal piccolo cimitero di Ospedaletto nel Comune di Coriano adiacente a SanPa. La salma, riesumata dopo diciotto anni, è stata poi trasportata al camposanto di Rimini, in attesa della cremazione.
Views: 389 Rete8VGA
HOTEL E CAMORRA: PROTESTA DAVANTI AL TRIBUNALE
 
01:48
Momenti di tensione nella tarda mattinata di venerdì davanti al Tribunale di Rimini: ha minacciato di darsi fuoco per protestare contro il sequestro amministrativo disposto dalla magistratura, su richiesta di polizia tributaria della GdF e questura di Rimini, degli hotel e quote societarie riconducibile alla propria famiglia. Sequestri condotti sulla base del codice antimafia. Il gesto è di uno dei fratelli Lanna, Pasquale, il più giovane. Si dice estraneo ai fatti contestati. Lanna stamattina è arrivato con altri parenti davanti al tribunale e con un accendino, dicendo di avere della benzina in auto, ha minacciato di fare il botto se non avesse parlato con la stampa. Intervenuti Cc, vigili del fuoco, gdf e polizia oltre al 118.
Views: 415 Rete8VGA
FACEVANO PROSTITUIRE LA NIPOTE: ARRESTATI
 
01:55
Coppia di coniugi faceva prostituire la nipote: domenica 24 febbraio un 43enne e una 32enne di nazionalità romena sono stati arrestati dai Carabinieri. Da tre anni costringevano la nipote appena 18enne a prostituirsi, non lesinando violenze e minacce. Le indagini sono partite nel dicembre 2012. La coppia fu fermata dalla Polizia Municipale per un controllo stradale sul lungomare: la loro automobile aveva i vetri oscurati, fatto che insospettì i vigili. Sulla vettura viaggiava come passeggero la giovane. I Carabinieri di Miramare da quel controllo attivarono un'intensa attività di indagine. La 18enne fu rintracciata qualche giorno dopo in Viale Regina Margherita, mentre si prostituiva. Ai Carabinieri raccontò la sua vicenda: aveva intrapreso quella strada per necessità, perchè non trovava lavoro. Così contribuiva al pagamento dell'affitto ai parenti, mentre lo zio svolgeva il ruolo di protettore. Aveva inoltre una pagina su un sito di annunci di escort. Da alcune fotografie pubblicate sul profilo, i Carabinieri rintracciarono il luogo in cui quelle foto furono scattate, un residence di Marebello. Dalle verifiche effettuate sui due coniugi, il marito risultava nullatenente, mentre la moglie risultava collaboratrice domestica presso una famiglia riminese, con uno stipendio di 800 euro al mese. Lei sosteneva di percepire 1500 euro: il loro tenore di vita era comunque palesemente superiore alle entrate. La vicenda ha assunto però ulteriori e drammatici risvolti domenica scorsa. La giovane ha chiamato il 112, segnalando di essere stata malmenata dagli zii. All'arrivo della pattuglia, ha confidato in lacrime tutta la verità legata alla sua storia. Orfana di padre, era arrivata a Rimini all'età di 15 anni. La zia l'aveva avviata alla prostituzione: le aveva fissato un primo appuntamento ancora da minorenne, con un 55enne di Rimini. Alla fine la giovanissima prostituta non si era concessa; il suo cliente, forse commosso dalla sua triste storia, l'aveva ugualmente pagata. Da quel giorno però per lei iniziò un vero incubo. Non la necessità, ma le minacce e le persecuzioni la portarono a cercare fortuna sui marciapiedi. Suo zio, il protettore, la controllava ossessivamente, perchè i suoi incontri con i clienti non durassero più di 15 minuti. Oltre alle minacce, le percosse: i coniugi la punivano perchè lei era solita chiedere dai 50 ai 70 euro per una prestazione sessuale, quando per la sua età e per la sua avvenenza avrebbe dovuto chiedere 150 euro. Quella domenica, davanti ai Carabinieri, ha mostrato inequivocabilmente i lividi per le percosse subìte. I due coniugi sono ora in carcere. Dovranno rispondere dei reati di prostituzione minorile, favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione.
Views: 4310 Rete8VGA
RUBANO ROLEX DA 70MILA URO
 
01:49
Views: 7682 Rete8VGA
IN VENDITA IL CASTELLO DI AZZURRINA
 
01:36
In vendita il castello di Azzurrina. Una struttura di oltre 2mila metri quadrati che, dalla cima di Montebello, domina tutta la Valmarecchia. Una dimora storica, le cui prime notizie risalgono al 1186 quando il castello venne venduto da Ugolinuccio di Maltalone a Giovanni Malatesta, che ha attraversato gli eventi della Romagna. È il castello di Montebello, attualmente di proprietà dei conti Guidi di Bagno, che è stato messo sul mercato.
Views: 1198 Rete8VGA
SAN PATRIGNANO RICORDA MUCCIOLI
 
01:45
Sembra ieri eppure sono già trascorsi vent'anni da quel 19 settembre 1995 quando Vincenzo Muccioli venne a mancare. Una scomparsa pesante per San Patrignano la Comunità da lui fondata e che oggi decide di ricordarlo attraverso le parole dei ragazzi che Vincenzo ha salvato, giovani ritornati a pieno titolo nella società. Ragazzi che oggi portano avanti la sua San Patrignano. Venerdì alle 18 nell'auditorium della Comunità, che si trova sulle colline riminesi, l'intera San Patrignano gli dedicherà l'evento "Una storia senza fine", un'ora e mezza di racconti e ricordi di chi lo conobbe direttamente, ad iniziare da Pippo Baudo che sarà conduttore d'eccezione della serata, intervistando i presenti. Una serata in cui si ripercorrerà la trasformazione in realtà del sogno iniziale di Vincenzo, con una comunità che ancora oggi cammina sui suoi passi. Il momento sarà anche l'occasione per presentare "Allora è vero che si può", la nuova canzone di San Patrignano, scritta, musicata e cantata da Stefano Bianchi assieme ai SanpaSingers, il coro della Comunità. Un brano che parla di rinascita e di passioni, che potrà essere acquistabile a Spaccio, lo store della Comunità, e online attraverso il sito sanpatrignano.org. All'evento farà seguito sabato alle 15, la tradizionale messa in ricordo di Vincenzo, che sarà officiata da don Fiorenzo, parroco di San Patrignano. A entrambi i momenti parteciperanno oltre ai ragazzi della Comunità, anche le tante persone che vi collaborano attraverso le associazioni presenti su tutto il territorio italiano.
Views: 2025 Rete8VGA
VULCANO, SEQUESTRATI ALTRI BENI A VALLEFUOCO
 
01:27
Camorra. Sequestrati nel riminese altri beni ai Vallefuoco. In esecuzione al decreto emesso dal Tribunale di Bologna nell'ambito dell"Operazione Vulcano', i carabinieri del Ros hanno sequestrato patrimoni accumulati dal clan anche nel Riminese per circa 8 milioni. Tra questi la struttura ricettiva e di ristorazione 'Nuovo Tarabacco' di Rimini, l'agenzia investigativa 'Hitchkok', due società di recupero crediti riconducibili al boss Francesco Vallefuoco.
Views: 970 Rete8VGA
LORIS STECCA DOVRA' TORNARE IN CARCERE
 
01:36
Loris Stecca dovrà tornare in carcere. L'ex pugile riminese, compione del mondo nell'84 dei pesi Supergallo Wba, ha perso l'ultimo round con la giustizia. La Cassazione ha infatti confermato la sentenza di condanna, sia in primo grado che in appello, di 8 anni e 5 mesi per il tentato omicidio dell'ex socia in affari Roberta Cester.
Views: 738 Rete8VGA